LED Flicker Free


Quanto conta la riduzione dello sfarfallio per il settore dell’illuminazione a LED?

Il flicker ovvero lo sfarfallio è quella percezione di instabilità visiva indotta da una sorgente di luce che fluttua nel tempo.

Spesso questa instabilità è impercettibile all’occhio umano ma può comunque influire sulla salute delle persone. Nei soggetti più sensibili può infatti provocare mal di testa, affaticamento agli occhi, malessere, deficit visivi e persino crisi epilettiche in soggetti più a rischio.

La maggior parte delle fonti di luce moderne includono un elemento di sfarfallio: monitor dei pc, televisori, pannelli di illuminazione, proiettori, …

Nel video un esempio di sfarfallio invisibile all’occhio umano ma registrabile con una videocamera.

  1. Che cosa provoca lo sfarfallio nell’illuminazione a LED?

Lo sfarfallio LED è causato da un’ondulazione di tensione all’uscita dell’alimentazione. Inoltre, può generarsi un effetto stroboscopico ossia il cambiamento nella percezione del movimento indotta da uno stimolo luminoso la cui luminanza o distribuzione spettrale fluttua con il tempo per un osservatore statico in un ambiente non statico.
L’intervallo di frequenza in cui si verifica in genere l’effetto stroboscopico è compreso tra 50 Hz e 3000 Hz.

L’effetto stroboscopico può verificarsi come risultato delle proprietà del prodotto o delle interazioni a livello di sistema, come le interazioni lampada/dimmer ed è particolarmente importante quando si considera l’illuminazione per i mercati industriali, dove le macchine ad alta velocità sono in funzione e le parti mobili ad alta velocità appaiono statiche quando non lo sono.

Il grado e gli effetti dello sfarfallio dipendono da un numero di variabili:

  • Frequenza della variazione di tensione – Hz.
  • Verificarsi di una variazione di tensione.
  • Tipo di sorgente luminosa (LED, incandescenza, fluorescenza, HID, ecc.)
  • Fattore di guadagno della lampada (il fattore di guadagno è una misura di quanto l’intensità della luce cambia quando la tensione oscilla – [% variazione relativa nei livelli di luce ] diviso per [% fluttuazione relativa in tensione]).
  • Quantità di luce ambientale naturale all’interno dell’area illuminata.
  • Frequenza di rete: la frequenza dello sfarfallio è tipicamente pari alla frequenza di rete o al doppio della frequenza di rete (in Europa questo significa che il flicker è visto a 100 Hz o 120 Hz negli Stati Uniti).
  1. In quali ambienti è importante ridurre il più possibile lo sfarfallio della luce?

Poiché molte persone trascorrono tra l’80% e il 90% del loro tempo all’interno della società odierna, è molto difficile evitare l’esposizione a questo persistente sfarfallio della frequenza. Comprensibilmente, in determinati ambienti è più importante evitare/ridurre lo sfarfallio, come ad esempio:

  • Studi TV e cinematografici
  • Teatri
  • Ospedali/assistenza sanitaria
  • Unità industriali con attrezzature mobili
  • Campi sportivi indoor dove si eseguono anche riprese televisive

Per questo motivo, il team di ricerca e sviluppo di Luxi Illuminazione ha posto in primo piano la ricerca di driver LED privi di sfarfallio per i suoi prodotti.


Quali sono i prodotti Luxi Illuminazione certificati Flicker Free?

Serie DM

Serie HT

ILLUMINAZIONE UNITA’ INDUSTRIALI CON ATTREZZATURE MOBILI

Zone di produzione, magazzini, aree di movimentazione

Serie VR

Serie VR GEN II

Serie VR HW

ILLUMINAZIONE OUTDOOR E GRANDI SPAZI INDOOR

Parcheggi, impianti sportivi, palazzetti

Serie LG-E CRI 90

Serie LG-E CRI 90 DIMMABLE

ILLUMINAZIONE UFFICI E SPAZI DI DEGENZA

Uffici, luoghi di cura, ospedali, scuole

Serie SH-TS

ILLUMINAZIONE NEGOZI E AREE D’INTRATTENIMENTO

Teatri, studi televisivi, spazi commerciali, musei, ristoranti